Parco Nazionale del Cilento

Vacanze all’insegna di natura, storia e sapori

Sia che tu scelga di trascorrere le vacanze al mare a Palinuro, sia che decida di soggiornare in uno dei villaggi di Marina di Camerota, non lasciarti sfuggire l’opportunità di visitare il Parco nazionale del Cilento.

Naturalmente anche dal nostro residence a Marina di Camerota direttamente sul mare si può raggiungere l’entroterra e scoprire i testori naturalistici, storici e ambientali della provincia di Salerno.

Da Agropoli a Vallo della Lucania, da Castellabate (uno dei “Borghi più belli d’Italia”) a Paestum, avrai solo l’imbarazzo della scelta.

Oltre alle escursioni immersi nel verde – da gustare a piedi, in bici o a cavallo – puoi scegliere anche tra le numerose proposte culturali delle realtà ricadenti nel Parco del Cilento.

Visitare ad esempio le aree archeologiche di Paestum, di Elea-Velia oppure la celebre Certosa di Padula, significa avere l’opportunità di ammirare opere che l’Unesco ha inserito nell’esclusivo elenco del “Patrimonio dell’Umanità”. E sempre a Padula è possibile visitare anche il Museo archeologico provinciale della Lucania occidentale.

Interessanti anche i borghi medievali arroccati sulle montagne. Trovare ecomusei o esposizioni dedicate alle tradizioni locali è tutt’altro che infrequente. Al tempo stesso questi antichi borghi offrono l’opportunità di scoprire i sapori più autentici, di quelli che non tutti i ristoranti del Cilento offrono.

Le escursioni

Ma chiaramente è la natura incontaminata a dominare ovunque la scena. E a far nascere il desiderio di regalarsi un’escursione. Tra gli angoli più suggestivi, merita di essere segnalata l’Oasi WWF di Morigerati.

In questa area, dove risorge il fiume carsico Bussento, sembra di vivere una favola tra ruscelli, grotte, cascate e un antico mulino.

E chissà che durante un’escursione – magari a ridosso dei monti Cervati o Alburni – non capiti di fare incontri ravvicinati con la fauna del Parco nazionale del Cilento. Ci sono centinaia di specie nell’area del parco. Si va dai cervi ai lupi, dai cinghiali alle lontre, dai ghiri alle martore.

Anche gli amanti del birdwatching trovano pane per i loro denti. Tra i rapaci spiccano l’aquila reale, il falco pellegrino, il gufo reale, il nibbio e l’astore. Interessanti anche gli altri uccelli, come il martin pescatore, il merlo acquaiolo e il rarissimo gabbiano corso.

adminParco Nazionale del Cilento